Kategorie Psy

Pies uspokajał swoją chorą właścicielkę podczas jednego z jej autodestrukcyjnych napadów

24-letnia Danielle Jacobs pochodzi z Tempe w Arizonie. Zdiagnozowano u niej zespół Aspergera. Ta choroba utrudnia jej interakcję z innymi ludźmi w społeczeństwie oraz powoduje, że Danielle dopuszcza się samookaleczeń.


1

Na szczęście młoda kobieta nie jest sama w tych trudnych chwilach. Towarzyszy jej wtedy Samson, 4-letni rottweiler, który ją uspokaja, gdy traci kontrolę. Został wyszkolony tak, aby pomagać ludziom z zespołem Aspergera, PTSD, TBI oraz tym, którzy mają zaburzenia lękowe. Danielle powiedziała, że jej przyjaciel ostrzega ją, aby się uspokoiła, reaguje na jej paniczne zachowanie i zapewnia jej równowagę.

2

„Ktoś kiedyś powiedział, że osoby z zespołem Aspergera i autyzmem są jak komputer. Jest wiele wejść i nie ma zbyt wiele wyjść. Niewiele potrzeba, aby doszło do katastrofy” – mówi kobieta.

ASPERGER UCCISA…

Danielle Jacobs, Asperger è stata ammazzata dalla polizia.Questa estate l'abbiamo conosciuta in un video in cui riprendeva se stessa in piena crisi, assistita dal suo cane come aiuto per poterla superare. Lei non ha fallito, era un bellissimo tentativo. Per questo video sarebbe stato sufficiente un abbraccio, immenso… invece la gente ha cominciato a deriderla, ad accusarla di stare mentendo, l'ha fatta a pezzi…. Cucciola… <3 Il mondo per alcuni di noi è un luogo inospitale. Sei una martire. Ti porto nel mio cuore, ci sono anche per te. E per tutte le Michelle derise vilipese martirizzate BULLIZZATE nel WEB e nella vita reale, fino alla morte. E stavolta è toccata a te. Non è per le tue difficoltà che sei stata ammazzata, (il tuo slancio nel metterti a nudo e la tua risposta alle crisi è stato un immenso atto di amore, verso te stessa e verso di noi) ma perchè dall'altra parte, dalla parte dei normali c'e' (tanta) gente di mmerda! tanta gente di mmerda. Molti genitori impazziscono al ricevimento della diagnosi perchè improvvisamente si trovano nell'orrore di essere costretti a stare dall'altra parte della barricata PER COLPA dei loro figli difficoltati: improvvisamente vedono il bullismo e la violenza che hanno inflitto agli altri, che vorrebbero continuate ad infliggere (e talvolta che continueranno ad infliggere)… ed adesso è turno per loro. Ed escono fuori di testa. Non sono tutti per fortuna. Ma ognuno, difronte al tuo corpo ormai morto, faccia un esame di coscienza. MOLTO PROFONDO.——————–tratto da: http://www.nanopress.it/mondo/2016/02/05/soffriva-di-asperger-e-posto-un-video-virale-con-il-suo-cane-e-stata-uccisa-dalla-polizia/110761/#refresh_ce (contiene il video che ci lascia in eredità)" Abbiamo conosciuto Danielle Jacobs lo scorso giugno 2015, dopo che la ragazza affetta dalla sindrome di Asperger aveva diffuso in rete un video che la riprendeva insieme al suo cane, un rottweiler-angelo custode che la proteggeva durante una crisi autolesionista. La ragazza è stata uccisa a Mesa, in Arizona, dalla polizia che era entrata nel suo appartamento in seguito a una chiamata per un tentativo di suicidio.La giovane aveva deciso di mettere online il video per aiutare tutti a capire cosa accade a chi soffre della sindrome di Asperger, una diffusa forma di autismo. Il video e la sua storia hanno fatto il giro del mondo, e nonostante abbia ricevuto molte critiche e altri inevitabili insulti dagli ‘anonimi del web’, il toccante racconto della ragazza aveva commosso davvero milioni di persone. Ora Danielle non c’è più. E’ stata uccisa da alcuni agenti della polizia che erano intervenuti (paradossalmente) per salvarla da un presunto tentativo di suicidio.Gli agenti hanno spiegato di essere stati costretti ad aprire il fuoco, di aver agito per legittima difesa, perché la ventiquattrenne aveva un coltello in mano e avrebbe provato a ferirli con l’arma. La donna però, durante le crisi di cui soffriva, non aveva mai rivolto violenza verso altri, ma solo verso se stessa.La tragedia è accaduta intorno alle 11.00 del mattino di giovedì 4 febbraio, e la conferma sull’orario è giunta anche dalla madre della giovane, la signora Stacia, che però ha anche raccontato di non immaginare che una cosa del genere potesse accadere.Non solo aveva parlato con sua figlia nelle ore precedenti l’omicidio, e le era sembrata serena, ma ha anche sostenuto che uccidere la figlia non era necessario: ”Prima dell’arrivo della polizia mia figlia non era una minaccia per la comunità, né per gli agenti. La polizia è entrata in casa sua, e sapevano le sue esigenze particolari, ne erano a conoscenza dal momento che avevano già una certa familiarità con lei”. La donna ha concluso amaramente: ”Hanno sparato e ucciso una ragazza di 24 anni autistica, affetta da una malattia mentale di cui erano a conoscenza”.http://www.dailymail.co.uk/news/article-3433188/Asperger-s-sufferer-touched-hearts-sharing-footage-dog-helping-cope-meltdown-shot-killed-police-suicide-call.html

Publiée par L'Autismo non è una malattia, l'ignoranza si sur Lundi 8 février 2016

Źródło i fotografie: distractify.com